FANDOM


Ubo

Ubo dopo aver parato a mani nude un missile.

StoriaModifica

Uborghin, soprannominato Ubo, è l'undicesimo membro della Brigata Fantasma. Nobunaga ha confrontato la personalità di Ubo con quella di Gon, e si accorge di quanto non solo hanno lo stesso tipo di Nen, ma il loro comportamento è simile, essendo impulsivo e bruscamente temperato. Ubo è uno dei 6 membri originali della Brigata. Inoltre come tutta la brigata Ubo non esita ad uccidere chiunque. Anche se preferisce combattere da solo, Uborghin combatte meglio quando è in coppia (specialmente Nobunaga) e quando ha qualcun altro da proteggere, benché non lo abbia ammesso mai. Dopo aver eliminato un'intero esercito della Mafia e quattro "Shadow Beasts" (Inju) Ubo e Kurapika combattono da soli nel deserto di York Shin in cui Kurapika lo blocca con la catena della prigionia. Kurapika infine ordina ad Ubo di rivelare la posizione dei suoi compagni. A questa domanda Uborghin non risponde e per questo muore trafitto dalla catena di giudizio. La morte di Ubo è di importanza significativa nella saga di York Shin, poiché induce la Brigata a cercare di vendicarsi di Kurapika.

Poteri e AbilitàModifica

Uborghin è uno dei personaggi più forti dell'universo Hunter x Hunter, questo dovuto al suo nen, rafforzato al punto in cui ha una forza del 100% nel gruppo del potenziamento. La sua forza complessiva è così forte che colpi diretti di proiettili, razzi anticarro e missili non hanno il minimo effetto su di lui. Colpendo il suolo, può sollevare grandi cortine di polvere, creare buche profonde o terremoti e lanciare massi volanti contro l'avversario. Ubo può distruggere rocce e piegare metallo rinforzato facilmente e per uccidere l'avversario generalmente gli basta mettere a segno un solo colpo, inoltre può lanciare pietre su una distanza di più di un miglio dando loro la forza di pallottole da cecchino e sputare un qualsiasi oggetto duro dalla bocca con la capacità di penetrazione di un proiettile. Uborghin dispone di velocità estremamente elevata e i suoi riflessi sono superbi, riuscendo a catturare con i denti un proiettile sparato a bruciapelo e ad'evitare più volte le catene di Kurapika che può legare il suo obbiettivo in 0.5 secondi. Il suo morso (alimentato con il Nen) può tagliare e frantumare le ossa e acquisire un potere penetrante tremendo. Ubo non sembra fare affidamento su qualsiasi tipo di arte marziale ricorrendo a colpi semplici ma estremamente potenti e letali.

CuriositàModifica

Di tutta la Brigata (i cui membri sono tutti dotati di un forza sovrumana), Ubo è il più forte, in termini di forza fisica. Nobunaga rivela che prima dello scontro con Kurapika nel deserto di York Shin, Ubo non aveva mai perso in combattimento. La voce italiana è del doppiatore Saverio Moriones.

Scheda TecnicaModifica

Nome Uborghin / Ubo

Genere Maschio

Classificazione Umano, Membro originario del Ragno, Utilizzatore di Nen

Età Ignota

Poteri e Abilità Superforza, velocità, durabilità, resistenza, agilità, può gridare molto forte (abbastanza da rompere letteralmente i timpani), in grado di usare il Nen, sia nelle tecniche base (Ten, Zetsu, Ren ed Hatsu) che avanzate (Gyo, Ken, Sho, En, In, Kou), vedi Attacchi / Tecniche Particolari per maggiori informazioni.

Debolezze Molto spericolato

Capacità Distruttiva Grosso Edificio+ / Blocco di Città

Raggio d'Azione Mischia umana, il Big Bang Impact può fare danni per decine di metri

Velocità Ipersonico+

Durabilità Grosso Edificio+ / Blocco di Città

Forza 100+ tonnellate

Resistenza Tanta, Ubo non ha mai dimostrato segni evidenti di stanchezza dopo aver eliminato un'esercito di mafiosi,quattro Shadow Beasts (Inju) e affrontato Kurapika nel deserto di York Shin. Possiede una straordinaria resistenza al dolore e grazie al suo nen rafforzato al 100% nel gruppo del potenziamento possiede una pelle estremamente spessa e dura che è molto difficile da perforare, inoltre può irrobustire i suoi muscoli al punto in cui né pallottole né missili hanno effetto su di lui.

Equipaggiamento Standard Niente di particolare

Intelligenza Abile ed esperto combattente, non esita ad uccidere e si diverte a combattere contro nemici potenti, non molto intelligente al di fuori della lotta

Attacchi / Tecniche Particolari

- Nen: È la forza vitale che contraddistingue tutte le creature viventi. È una parte intrinseca della loro natura cui nessuna fa eccezioni. L'energia vitale prodotta da ogni cellula dell'organismo, nella quotidianità converge in maniera omogenea in tutte le parti del corpo e grazie a punti di uscita detti Shouko, l'aura sfocia come una specie di gas al di fuori della carne. All'esaurimento di questa corrisponde in casi più leggeri a svenimenti e perdita di coscienza, e in fasi più gravi alla morte fisica. Dopo il decesso però l'aura, al contrario di quanto si possa pensare, si intensifica a tal punto da influire, sotto varie forme, anche nel nostro mondo. Il Nen ha un sistema piuttosto rigido e ben strutturato, del tutto basato su regole precise e definite. Ci sono un insieme di tecniche, sia di base che forme più avanzate, che coinvolgono generalmente la manipolazione dell’aura.

- Ten: Con il Ten l'allievo impara ad aprire i propri Shouko e a condensare l'aura attorno al proprio corpo. Un utilizzatore Nen con cattive intenzioni, potrebbe (anche accidentalmente) innescare questo processo nel proprio avversario, con la possibilità che questo muoia per il terribile colpo subito. È la tecnica più semplice.

- Ren: Il Ren è un'applicazione successiva al Ten. Con esso infatti si impara a far uscire al massimo della potenza l'aura dal corpo. Molto utile nei combattimenti, questa tecnica permette di attaccare, di muoversi e di difendersi con maggiore efficacia di quando si fà uscire normalmente l'aura dal proprio corpo. Grazie alle proprietà tonificanti e stimolanti dello strato di aura che si forma attorno alla pelle, i muscoli aumentano sensibilmente la loro resistenza e la loro forza.

- Zetsu: Lo Zetsu è la capacità che permette all'utilizzatore di chiudere i propri Shouku secondo la sua volontà. Questo permette di cancellare le tracce della propria presenza in un posto e di recuperare le energie più rapidamente del normale. Non molto utile in combattimento.

- Hatsu: L'hatsu si divide in 6 categorie che conferiscono determinate caratteristiche al Nen. C'è da dire però che questi gruppi non hanno confini ben definiti, anzi gli appartenenti a una categoria possono contare anche sulla possibilita di usare le abilita delle categorie vicine nell'esagono dell'Hatsu. Questo non significa però che si possa cambiare a propria scelta la propria branca, si potra al massimo utilizzare una certa percentuale di esse, percentuale che diminuisce con l'aumentare della distanza nell'esagono (questo vale per tutti i gruppi tranne che per la specializzazione, impossibile da utilizzare da quelli delle altre categorie). Non esistono categorie migliori di altre, e in un combattimento non è possibile dire in nessun modo chi vincerà lo scontro, sono troppe le variabili che si mettono che vengono chiamate in gioco.

- Potenziamento: Consiste nell'aumento smisurato delle prestazioni fisiche. La forza, la difesa e l'agilità aumentano sensibilmente. Anche le capacità meccaniche degli oggetti avvolto con lo Sho (vedi sotto), rendono molto di più con questa branca. In oltre è la categoria più bilanciata, perchè permette di diventare molto forti senza aver bisogno di inventare tecniche finali, basta infatti usare solamente le proprie capacità per arrivare a livelli altissimi. L'unica abilità avanzata da poter apprendere con questo gruppo è la capacità di auto-rigeneramento dei tessuti.

- Sho: Lo sho è la versione avanzata del Ten. Con esso si può estendere la propria aura oltre che sul proprio corpo anche sulle cose, questo permette di aumentarne le proprietà intrinseche già esistenti in esso. Da non confondere con la manipolazione, che consente all'oggetto manipolato di continuare ad avere le caratteristiche desiderate anche se separato dal corpo, lo Sho invece non lo permette, infatti nel momento in cui si lascerà andare l'oggetto, esso dopo un breve lasso di tempo perderà lo strato di aura innestato dall'utilizzatore.

- En: Tecnica superiore che mescola Ten e Ren. Con l'En si può estendere la propria energia vitale ai limiti estremi. Con il Ren, l’aura normalmente si propaga per non più di qualche centimetro dalla superficie del corpo, ma tramite l’En è possibile espanderla fino alle dimensioni desiderate. Allo stesso tempo tramite il Ten si può dà all’aura un forma, generalmente sferica. Grazie a questo, si può avvertire con la pelle la forma e il movimento di qualsiasi cosa entri nel raggio d’azione dell’aura. Di solito il raggio di questa sfera non supera i pochi metri, ma i grandi maestri riescono a raggiungere persino i 50. Questa tecnica non andrebbe usata quasi dato che oltre a consumare molte energie, al lungo andare logora la mente. Con l'En in oltre si può smascherare l'In. L'En di Neferpitou ha una forma irregolare e si può estendere per 2 miglia.

- Ken: Tecnica avanzata che mescola Ten e Ren. Viene usata per difendersi dagli attacchi avversario. Mantenendo lo stato di Ren sul tutto il corpo e usando allo stesso tempo il Ten si instaurerà una sottile barriera di forza vitale molto potente che avvolgerà tutto l'utilizzatore.

- In: Stato avanzato dello Zetsu permette di celare totalmente la propria presenza. Molto utile durante le operazioni di pedinamento o di inseguimento silenzioso. Oltre a sè stessi si può celare anche la presenza della propria aura trasformata e dei propri oggetti concretizzazione.

- Gyo: È lo spostamento di un certo quantitativo di aura attraverso il corpo. Se questo spostamento avviene negli occhi è possibile vedere l'energia vitale degli altri esseri viventi, o degli oggetti posseduti da un qualsiasi utilizzatore Nen. Con questa concentrazione si può addirittura smascherare l'In.

- Kou: Tecnica applicata che mescola Ten, Ren e Gyo. Viene usata per attaccare con la massima potenza l'avversario. Convogliando tutta l'aura in un unico punto fisso (come nel Gyo, ma usato per qualsiasi altra parte del corpo) si fa uso del Ren per farla uscire violentemente da lí, e contemporaneamente si utilizza il Ten per mantenerla all'interno del corpo. La potenza è eccezionale ma questa implica che rimarrà pochissimo Nen nel resto dell'organismo durante il lungo caricamento del colpo.

- Big Bang Impact: La capacità preferita di Uborghin è il suo "Big Bang Impact". Anche se è poco più di un pugno pompato con la sua aura, è estremamente potente grazie alla padronanza di Ubogin del Nen di tipo Potenziamento. L'impatto può creare un cratere di grandi dimensioni, diversi metri sia di larghezza che profondità.

- Scream: Potenziando con il Nen le parti del corpo che contribuiscono alla generazione della voce umana, Ubo può usare la sua voce come arma letale rilasciando un forte urlo in grado di distruggere timpani e cervello dell'avversario a distanza ravvicinata.

- Rock Storm: Concentrando la sua aura nel pugno con il kou e sollevando il terreno sotto di lui, Ubo può creare una tempesta di pietre veloci come proiettili che investono l'avversario e creare allo stesso tempo una cortina di polvere che riduce la visuale dell'avversario e permette inoltre di colpire l'avversario di sopresa celando totalmente la propria presenza con l'In.